Storia


STORIA

dal 1960 ad oggi

Il 15 maggio1960 Virginio Vaj annunciava la nascita della CROCE ROSA CELESTE:
Nel vasto programma della solidarietà e fratellanza umana che il Corpo Giovani Esploratori persegue, gli iniziatori hanno sentito nascere nel profondo del proprio animo, viva la necessità che per il Pronto Soccorso ai Bambini, si provvedesse con tutte le cautele di una organizzazione specializzata che conciliasse la psicologia infantile, con i mezzi di assistenza.
Noi, desiderosi oltre misura, di fondere le due cose insieme, ravvisammo essere utilissima cosa, fondare a vantaggio degli Infanti della nostra Gente, la “Croce Rosa-Celeste”.
La costituzione avvenne il 20 gennaio 1961 e lo stesso giorno, con un’ambulanze rosa, con un cavallo alato bianco sulle fiancate, camici rosa per le Volontarie e azzurri per i Volontari, venne effettuato il primo servizio.

Nata a disposizione della città per un servizio particolare e specializzato destinato ai bambini, mimetizzando e trasformando i tradizionali sistemi di trasporto in autolettiga per cercare di evitare nel piccolo infortunato un senso di emozione (le prime autolettighe, rosa, mettevano in funzione la sirena solo in casi estremi, utilizzando invece normalmente potenti carillons, le volontarie indossavano camici rosa e i volontari camici azzurri), dopo pochi mesi, su richiesta delle autorità cittadine, cominciò ad occuparsi del trasporto anche degli adulti.

Senza dimenticare lo scopo iniziale: prima associazione a Milano ad avere culle termostatiche; la collaborazione per molti anni con il Centro di Patologia Neonatale della Macedonio Melloni per il trasporto di neonati ad alto rischio e il servizio della banca del latte; l’organizzazione e la gestione per molti anni del Servizio Medico Pediatrico a domicilio nelle ore notturne e nei giorni festivi e il trasporto gratuito agli ospedali cittadini dei bambini fino a 12 anni.

Fin dall’inizio un particolare reparto svolge attività di Protezione Civile, soprattutto in ambito sanitario, in occasione di eventi drammatici, come il terremoto del Belice, il disastro del Vajont, i terremoti del Friuli, dell’Irpinia, dell’Umbria, dell’Abruzzo, dell’Emilia Romagna, le alluvioni di Genova e del Piemonte, la tragedia del Kosovo.

La Croce Rosa Celeste è sempre stata attiva nella formazione.
Per i propri Volontari e Dipendenti, ma anche con corsi per la Cittadinanza e per le aziende per preparare le squadre di soccorso previste dalla legge 626/94.
Da più di 20 anni è presente anche in ambito scolastico, dove promuove Corsi di Educazione Sanitaria rivolti agli studenti, agli insegnanti, alle famiglie.
Dal 2000 un gruppo specializzato svolge con grande successo il progetto “Missione Coraggio”, attraverso il quale spiega ai piccoli delle scuole materne cosa fare in caso di emergenza e quali sono i pericoli da evitare.

Dal 1977 al 2011 la Croce Rosa Celeste si è occupata del Pronto Soccorso in una porzione dello Stadio Meazza.

La Croce Rosa Celeste dal 1996 è una Associazione giuridicamente riconosciuta, è iscritta al Registro Regionale Generale del Volontariato e all’anagrafe unica delle Organizzazioni non lucrative di utilità sociale (Onlus).
Aderisce all’Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze, attraverso il Comitato Regionale Lombardia.

E’ nata all’Ospedale dei Bambini, ma dal gennaio 2011, qualche giorno prima del cinquantesimo compleanno, dopo aver svolto decine di migliaia di servizi per l’ospedale, è stata sfrattata.
Ora la sede è in via Madruzzo, a pochi passi da Piazzale Lotto.

La Croce Rosa Celeste esiste da più di mezzo secolo!
Migliaia di Volontari, oltre 600.000 interventi, milioni di chilometri, ma soprattutto molti milioni di ore dedicate a servizio dei Cittadini.